Il punto del dottor Massimo Moschella: LA GERMANIA, LO ZEW E I RISCHI RECESSIVI DELL’UE.

FINANZA STRATEGICA by Massimo Moschella, Financial Analyst & Economic Strategist

Lo ZEW tedesco trae il nome dal Centre for European Economic Research (in tedesco: Zentrum für Europäische Wirtschaftsforschung). Viene rilasciato con cadenza mensile e riguarda sia le prospettive economiche tedesche che quelle dell’intera area euro, della Gran Bretagna, del Giappone e degli Usa.

A differenza di altri indici sul sentiment, lo ZEW tedesco è frutto di un indagine condotta presso 350 esperti del settore economico ed è costruito come la differenza fra la percentuale di ottimisti e di pessimisti. L’indice viene poi riportato su una scala di valori in cui la linea dello zero separa aspettative negative in basso, dalle aspettative positive in alto.

Nel Forex, l’indice ZEW ha una correlazione positiva con l’andamento dell’Euro e, in generale, quando l’indice riporta un valore superiore a quello atteso dagli analisti, possono aprirsi opportunità rialziste sulla moneta unica.

Il contrario avviene in caso di rilevazione di valori inferiori.

Premesso ciò, quello che ha attirato la mia attenzione è una triplice e continuativa rilevazione negativa (sotto la linea dello zero) di detto indice nei mesi di aprile (-8,2), maggio (-8,2) e giugno (-16,1) del corrente anno (chart 1).

max1

Nel chart 2 ho individuato una trend resistenziale che dalla fine del 2015 contiene le escursioni rialziste dell’indice. Sono due anni e mezzo che non riesce a portarsi sopra il valore di 20.

max2

Nel chart 3 ho individuato:

  1. i massimi e minimi a far data dal 1990 (in nero);

  2. una trend resistenziale dinamica (in rosso);

  3. un supporto statico (in arancione);

  4. due trend supportive dinamiche (in blu).

    max3

Dall’esame dei predetti è possibile evincere che:

  1. dal 2016 lo Zew fa fatica a riportarsi a contatto con la trend resistenziale rossa;

  2. il suo valore ha attualmente violato sia la prima trend supportiva blu che il supporto statico arancione.

Sembra dunque persistere un moto discendente che dovrebbe condurre l’indice per lo meno nelle prossimità della seconda trend supportiva dinamica blu, e dunque vicino ad un valore approssimativo di -40.

max4

Se il ragionamento appena esposto avesse fondamento, ne discenderebbe come corollario l’ulteriore debolezza dell’euro. Il rischio ultimo sarebbe l’entrata in recessione dell’area UE o l’innesco di qualche avvenimento critico.

Come già accaduto nei periodi 2007-2008 e 2011-2012.

Happy trading.

Dott. Massimo Moschella

Annunci

About scattacolpending

Trader privato e indipendente, 48 anni.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...