Vai al contenuto

Non basta Powell…

Salve a tutti,

dopo la fiammata positiva di ieri dovuta alle parole del presidente della Fed Jerome Powell, oggi i mercati azionari ripiegano: la borsa degli Stati Uniti peggiora ed il Nasdaq, in calo del 3,7% annulla il guadagno di ieri. L’S&P500  perde il 2,7%.  

Le nuove richieste di sussidi di disoccupazione si sono attestate a 200.000, risultato peggiore delle stime che ipotizzavano 180.000, 181.000 il dato precedente revisionato. 
Il Treasury Note a dieci anni (ZN) si spinge sui massimi da fine 2018 a 3,03%, +10 punti base.

Nel corso delle ultime 24 ore quattro banche centrali hanno alzato i tassi. India, Islanda,  Stati Uniti e  Brasile.
Oggi il Comitato di politica monetaria della Bank of England ha deciso di alzare di 25 punti base il tasso di riferimento bancario, portandolo dallo 0,75 all’1 per cento. La decisione e’ stata presa con sei voti favorevoli e tre contrari. Era dal 2009 che il tasso di riferimento del Regno Unito non era cosi’ alto. “Abbiamo aumentato i tassi di interesse – scrive la Bank of England – per aiutare l’inflazione a tornare al nostro obiettivo del 2 per cento.

Vediamo alcune opportunità di trading con l’aiuto dell’analisi tecnica:

Buon trading a tutti !

Sabato faremo una panoramica sugli indici di borsa europei in ottica di breve medio periodo, per assistere all’evento, clicca su questo link.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: