Tag Archives: finanza

Protetto: Esclusiva APP: Deutsche Bank.

Il contenuto è protetto da password. Per visualizzarlo inserisci di seguito la password:

10 settembre, i grafici di oggi.

Salve a tutti,

dopo una apertura incerta degli indici di borsa, i listini azionari si colorano di verde e il tiramolla degli ultimi giorni prosegue, scendono i metalli preziosi e il Petrolio rimbalza allontanandosi da area 50 $.

Vediamo insieme alcuni grafici azionari nelle slide che seguono:

Questo slideshow richiede JavaScript.

 

Buon trading a tutti !

DONAZIONE PER IL BLOG

Il blog offre gratuitamente analisi sempre aggiornate, mantienilo libero con una donazione.

€10,00

La mia banca è…indifferente.

Salve a tutti,

Mario Draghi taglia ancora i tassi: da -0,4% a -0,5% per i depositi che le banche affidano alla Bce, relativamente alle somme che eccedono la riserva obbligatoria, ma in pratica che significa ?

Significa che Draghi, per stimolare gli Istituti di Credito a immettere la loro liquidità in circolo, offre rendimenti negativi per “allontanare” i denari delle banche europee dalla Bce, sperando che esse li destinino a investimenti e finanziamenti.

E’ un paradosso visto che un Istituto di Credito dovrebbe farlo per vocazione e natura, ma a quanto pare non ne sono in grado, viste le sofferenze per crediti inesigibili che ogni anno le banche debbono mettere a bilancio.

draghi

Perché accade ? Colpa dei lacci e lacciuoli di Basilea, e colpa della mancanza di veri banchieri, sostituiti da capitani di industria che saltano da un Consiglio di Amministrazione all’altro: ora capeggiano compagnie telefoniche, poi, aziende farmaceutiche, poi banche, capaci si, ma di fare danni ovunque.

Il Ceo di Unicredit “monsieur” Mustier ora propone di trasferire i tassi negativi sulla clientela con depositi superiori ai 100,000 € e, non contento, chiede anche alla Bce di destinare il prossimo Quantitative Easing di Novembre all’acquisto di bond bancari: non sembra sufficiente la liquidità che Draghi ha creato e prestato a tasso zero alle banche, ne occorre altra, e altra ancora.

mustier2

Il caso di Unicredit è emblematico: sino a pochi mesi fa azionista di larga maggioranza del “gioiello” FinecoBank alla quale si rivolgeva come si fa a un bancomat per collocare i propri bond, ora, dopo averla venduta (per fare cassa, ovvio !), volge gli occhi alla Bce.

La verità è che la inettitudine nel fare core business, unita alla discesa dei tassi, hanno drasticamente contribuito al calo del margine di interesse che dal 2009 al 2018 è passato da 41 miliardi a 27 miliardi circa, ma va anche detto che ciò ha comportato un minor (diremmo nullo…) costo per gli Istituti di Credito nell’accedere al credito delle banche centrali e all’approvvigionamento di liquidità.

unicredit

Il core business di una banca è concedere credito, se non lo si sa fare o se lo si fa secondo criteri clientelari, crescono le sofferenze si è costretti a cederle al 10% del loro valore per ripulire i bilanci e per avere quei fattori patrimoniali richiesti dai mille parametri europei.

E riparte il circolo vizioso, servono nuovi soldi ogni volta..

Enrico Gei

4

E’ possibile scaricare la nostra APP gratuita per il tuo smartphone, utilizza il QR Code che segue:

qrcode

9 ottobre, aggiornamento azioni

Salve a tutti,

giornata di debolezza sui mercati azionari mondiali, le infinite schermaglie tra Cina e Trump portano in rosso Wall Street e tutta l’Europa, spunta una lista nera di aziende cinesi che la Casa Bianca penalizzerà con le misure protezionistiche, non si fa attendere la risposta da Oriente…la borsa si muove a colpi di tweet in questo periodo !

Vediamo alcuni grafici i cui livelli sono interessanti per il nostro trading, tra di essi Leonardo, Atlantia, Telecom, Caterpillar…

 

Buon trading a tutti !

Usa il QR Code per scaricare gratuitamente la APP di Scattacoltrend sul tuo smartphone: analisi esclusive e video formativi sempre aggiornati !

qrcode

 

 

DONAZIONE PER IL BLOG

Il blog offre gratuitamente analisi sempre aggiornate, mantienilo libero con una donazione.

€10,00

 

7 ottobre, i grafici di oggi.

Salve a tutti,

inizio settimana positivo per le borse europee, bene Ftsemib e Dax, mentre scriviamo è intorno alla parità Wall Sereet che non trova per ora direzionalità, in questi casi per il nostro trading è bene affidarsi con disciplina all’analisi tecnica e scegliere trade sempre a favore di trend, vediamo alcuni grafici di azioni italiane aggiornati:

Domani alle ore 20 webinar gratuito sui cicli di borsa, per iscriversi clicca QUI:

parleremo di come l’analisi ciclica in combinazione con il prezzo ci aiuti a individuare l’inizio di un nuovo trend.

Enrico Gei

cicli

3 ottobre, aggiornamento azioni

Salve a tutti,

giornata senza sussulti per i listini azionari (chiuso il Dax), dopo la sfilza di dati macro negativi che hanno dato il via a ribassi diffusi, senza esclusione per Wall Street, vediamo alcuni grafici di borsa, oggi abbiamo dedicato spazio anche a qualche titolo francese del Cac40, le occasioni non mancano con Bnp, Renault e Sanofi, oltre a titoli del Ftsemib:

 

Sabato mattina alle ore 10 webinar sull’uso della griglia di Fibonacci nel grafico di borsa, per iscriverti clicca qui

Buon trading a tutti !

DONAZIONE PER IL BLOG

Il blog offre gratuitamente analisi sempre aggiornate, mantienilo libero con una donazione.

€10,00

24 settembre, i grafici di oggi

salve a tutti,

si attendevano con ansia i dati IFO sulla Germania, non hanno deluso le aspettative e le borse in mattinata hanno una intonazione neutrale/positiva, il Fteìsemib staziona sotto la quota dei 22.000 punti che sembra un serio spartiacque per il medio periodo, vediamo alcuni aggiornamenti sulle azioni, in formato “slide”:

Questo slideshow richiede JavaScript.

Buon trading a tutti !

DONAZIONE PER IL BLOG

Il blog offre gratuitamente analisi sempre aggiornate, mantienilo libero con una donazione.

€10,00

 

 

« Vecchi articoli