Vai al contenuto

UNO SGUARDO AI MERCATI DI META’ MAGGIO. A cura del dott. Massimo Moschella

WTI
Nonostante il prezzo del WTI sia ancora in ribasso del 50% da inizio anno, le ultime tre
settimane hanno stampato tre candele verdi. L’ultima si ferma con precisione millimetrica a contatto con il livello del nostro Supertrend lento.
Salirci sopra vorrebbe dire un ulteriore upgrade tra 38 e 41 $. La modalità short si
attiverebbe solo sotto il minimo della settimana, 24$.

mosch1

Diversi fattori hanno contribuito a questo rialzo. L’Arabia Saudita continua a ridurre da un lato la produzione e dall’altro le consegne di petrolio in Asia, Europa ed in USA. Questa settimana ha annunciato un ulteriore taglio di un milione di barili al giorno che si aggiunge a quelli gia’ proclamati in precedenza. Inoltre le consegne a otto dei dodici
clienti asiatici di Saudi Aramco si sono ridotte del 20-30% nelle ultime settimane; e
quindi c’è minore materia prima da raffinare. I tagli nei confronti della clientela europea
sono ancora piu’ marcati. Alcuni clienti riceveranno solo il 50% di quanto richiesto
mentre altri addirittura il 30%. Ma anche altri produttori di petrolio stanno seguendo le
orme dell’Arabia Saudita. L’Iraq sta riducendo le forniture in Asia mentre gli Emirati Arabi ed il Kuwait hanno mostrato disponibilità a ridurre ulteriormente la produzione.
In Cina, intanto, è ripresa l’attività di produzione e questo ha innescato l’aumento della
domanda di di petrolio.

EQUITY
Ancora incerte mi appaiono le sorti dei mercati azionari.
E’ vero che l’MSCI All Country World ha recuperato più del 50% del ruzzolone partito a
gennaio. Ma l’ultima settimana ha mostrato ancora debolezza che potrebbe acuirsi a
livello internazionale con una discesa sotto i 464 $ con probabile target in area 450-440.
mosch2
Peraltro il Roc non veleggia ancora in territorio positivo e lo stocastico è ben lontano
dalla zona di ipercomprato dove in genere dà il meglio di sé.
Il superamento della resistenza statica posta a 490 ci consentirebbe di guardare ai 510
con una certa serenità.
Intanto nel mondo si fanno le prove generali di un ritorno alla normalità guidato, come
naturale, dalla Cina, unico vero motore del mondo.
Attualmente il 95% dei lavoratori e’ tornato operativo contro una percentuale dell’85%
del mese scorso. La produzione industriale mostra un recupero del 3.9% nel mese di
aprile. Esso segue il calo dell’1.1% registrato a marzo. Ancora in forte ribasso il dato
sugli investimenti che segna un calo del 10.3% nei primi 4 mesi dell’anno.
Molto debole ancora il pattern delle vendite al dettaglio. Esse segnano una flessione del 7.5%, piu’ marcata delle attese che si attestavano a -6%.
Il business della ristorazione e’ ancora in forte difficolta’. Se a marzo le vendite erano
calate del 46.8%, il mese di aprile mostra solo un timido miglioramento. La flessione
rispetto al medesimo mese del 2019 e’ del 31.1%. E questi della Cina sono i dati migliori
di cui disponiamo. Immaginate come è messo il resto del mondo…

NYSE Composite
Questa volta come campione degli indici americani prendiamo il Nyse (New York Stock
Exchange) Composite. Con una capitalizzazione di mercato di oltre $ 16 trilioni di dollari,
il NYSE è la più grande borsa valori del mondo, con una media di 169 miliardi di dollari
di valore di trading giornaliero. Il NYSE (noto anche come “Big Board”) ha in quotazione
circa 2000 aziende, 1.500 delle quali sono società statunitensi.
mosch3
L’indice non è riuscito ancora a recuperare la metà di tutta la perdita accusata dallo
scorso febbraio. Anche in questo caso la candela dell’ultima settimana ha interrotto il
rialzo dai minimi sebbene già da aprile si fosse instaurato un fastidioso trading range.
Il percorso di ritorno verso quotazioni più significative trova diversi ostacoli sul suo
cammino: area 11450 (50% di Fibo) e poi la chiusura del gap 11800-12100.
E’ pur vero che i minimi delle ultime cinque settimane appaiono tutti comprati, ma sotto i 10800 vedrei l’avvio di una correzione più significativa almeno fino a 10000.

All the best.

m9

dr. Massimo Moschella

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: