Vai al contenuto

La direzionalità del Gold, a cura del dottor Massimo Moschella

Esattamente una settimana fa, sui miei soliti canali social, davo avviso ai naviganti che l’oro stava per perfezionare sul tm daily una figura di testa e spalle con implicazioni rialziste.
La linea del collo era posta a 1688 $ del contratto future. Dal minimo mediano di 1468 l’upgrade è di circa 200 $. Dopo un cincischio di un paio di sedute, il 9 aprile la linea del prezzo ha rotto gli indugi e ha effettivamente perforato al rialzo la predetta resistenza.
E che 1688 fosse l’esatto prezzo per una entrata long è confermato anche dal Supertrend, il cui livello di attivazione coincide perfettamente con il predetto numero.
Adesso siamo dentro e in gain. Lo stop loss è stato alzato dal livello di entry a 1727.
Ma al di là del semplice profitto, che prospettive ha questo asset?
Nulla deve essere dato per scontato benchè la prima ipotesi di scuola da formulare sia quella che proietti vero l’alto l’ampiezza dello H&S dalla neckline: 1668 + 200 = 1868.
Area 1900 è quella dei precedenti massimi assoluti dell’oro toccati ad agosto 2011.
C’è la possibilità di un upgrade del genere? In teoria si.
Il Roc (Rate of Change) sia sul settimanale che sul mensile mostra questa possibilità.
Pur nel rispetto di un andamento non lineare che potrebbe portare l’oro persino a ritracciare fino a 1666 (si badi, non oltre), il Roc può spingersi fino all’estremo valore di 48 toccato proprio in coincidenza dei predetti massimi assoluti (v. mensile).
Sul tm settimanale abbiamo disegnato un probabile canale di regressione lineare rialzista che potrebbe mostrare le possibili oscillazione del prezzo.
1790 e 1828 appaiono le successive resistenze prima del valore assoluto di 1919 $.
Dal prezzo odierno di 1765 l’apprezzamento complessivo sarebbe del 9%, circa 154 dollari.

WGOLD

weekly

 

WGOLD.JPG2

weekly

mg

mensile

E’ una escursione possibile? La risposta sembra positiva anche alla luce di un valore
sensibilmente in crescita della volatilità misurata attraverso l’Atr (Average True Range) che è passata da una media giornaliera di 20 punti a una di 50.

Dunque, nelle gambe l’oro ha spazio ed energia per portarsi, virtualmente, almeno ad
eguagliare i precedenti massimi assoluti. Che vi giunga, non v’è certezza. Mai.
Certo pensare di tradarlo al ribasso è al momento fuori discussione. L’andamento è rialzista con massimi e minimi crescenti e le medie mobili sono tutte orientate ordinatamente verso l’alto.
Sul tm giornaliero dobbiamo registrare uno stocastico in netto ipercomprato e un Rsi (Relative Strength Index) molto prossimo alla zona di overbought (66,9).

DG

daily

dd

daily

Concediamo allora al gold anche la possibilità di tirare il fiato con una legittima presa di profitto (naturale fino a 1666 $, ultimo minimo relativo), e attendiamo fiduciosi ma sempre pronti a
modificare le nostre convinzioni.
Permanendo questo mood, al momento in cui scriviamo, piuttosto drammatico per le sorti dell’economia internazionale (pil mondiale atteso in decrescita del 3%, pil italiano in contrazione di quasi il 10%), l’oro continuerà ad essere in grado di svolgere la sua naturale funzione di bene rifugio.
Appena invece si riuscirà ad intravedere una credibile via di uscita alla fase recessiva appena inaugurata, il prezzo tornerà probabilmente su valori mediani.
Tra adesso e allora ci attendono le trimestrali di giugno 2020…
All the best.

massimo

dott. Massimo Moschella

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: